• Lannaronca

3. Viaggio a Matera - 10 aprile 2019


Ci svegliamo presto, e subito dopo aver fatto le valigie, arriva Angelo con la sua mega colazione assieme alla sua mamma. Lo ringraziamo per l’ospitalità e ci salutiamo cordialmente, siamo stati molto bene e consiglieremo la sua casa vacanze! Mangiamo le brioches e teniamo le focacce per pranzo.

È arrivato il momento di partire, trascinando a fatica valige, gambe e resto del corpo, andiamo a prendere la macchina, siamo distrutti! Non sono nemmeno le nove e troviamo tutto chiuso, peccato, volevo portare a casa qualche specialità.

Una volta recuperata la macchina ci mettiamo in viaggio verso Craco, la prima meta di oggi. Si tratta di un paesino il cui centro storico fu evacuato negli anni sessanta ed ora è di fatto una vera e propria città fantasma. Si trova a circa 50 km da Matera, ma per arrivarci impieghiamo quasi un’ora, immersi nel verde degli uliveti.

Ad un certo punto il panorama cambia, davanti a noi si aprono i tipici calanchi che caratterizzano questa zona e dopo una lunga salita, a circa 400 metri di altezza, d’improvviso, dopo una curva, eccolo, ci appare Craco e ci strappa un’esclamazione di meraviglia. Vediamo case diroccate, arrampicate sulla roccia, con finestre scure che sembrano occhi che ci scrutano, qui il tempo si è veramente fermato, un posto sconvolgente, ma nello stesso tempo molto affascinante!

Ai piedi del borgo, completamente recintato, pascolano grosse pecore, che ci guardano ruminando tranquille. Diciamo all’unisono “dobbiamo entra a vedere!” Così cerchiamo un punto informativo ed entriamo speranzosi, ma riceviamo una doccia gelata: si entra solo con un tour guidato che comprende anche un museo, il tutto della durata di 2 ore, più il pagamento di varie card. Purtroppo non ci stiamo con i tempi, non vogliamo certo rischiare di perdere l’aereo! Così ci limitiamo ad osservarlo dall’esterno e ad immaginare come potrebbe essere percorrere le sue strette stradine ed immergersi nel silenzio quasi totale delle sue case disabitate, rotto solo dal verso dei grossi uccelli che la sorvolano.

Riprendiamo la macchina e prima di arrivare a Bari facciamo un’altra sosta, questa volta per vedere il centro storico di Altamura che è un piccolo borgo all'interno della città, Visitiamo l’immancabile Duomo e ci sediamo al sole per prendere un caffè in piazza, oggi che torniamo a casa, naturalmente è una splendida giornata!

Poi facciamo due passi per la via principale e rimaniamo incantati dai tanti "claustri" che sono piccole piazzette circondate da viuzze. Pranziamo con le focacce di Angelo e ci avviamo verso l’aeroporto.

Torniamo a casa entusiasti, portando con noi questa bellissima esperienza. Vorremmo raccontare a tutti di Matera, meravigliosa ed inaspettata città, abbiamo negli occhi ancora le immagini intriganti e suggestive, unite al fatto che non ci aspettavamo tanta disponibilità e tanto coraggio da questa gente della Lucania, cordiale e generosa, così spesso denigrata, ma consapevole finalmente delle bellezze del suo territorio.


11 visualizzazioni

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Conosci l'altra mia pagina FACEBOOK? No? Allora vai a vederla!

© 2017 by Anna Ronca created with Wix.com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

  • Youtube
  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Pinterest Social Icon