• Lannaronca

Peschine dolci


Le peschine dolci hanno origine nella tradizione casalinga della mia regione, l' Emilia Romagna, ma sono diffuse anche in Toscana. Dolcetti davvero squisiti e molto belli da vedere, sono ottime per regalarsi un po' di dolcezza tutti i giorni, ma possono essere servite anche in occasioni particolari o o per un piccolo regalo.


Ingredienti

  • 600 g di farina 00

  • 200 g di zucchero semolato

  • 150 g di burro

  • 4-5 cucchiai di latte

  • 16 g di lievito per dolci

  • 3 uova

  • Crema pasticcera al cioccolato

  • La scorza di 1 limone grattugiata

  • Liquore Alchermes q.b.

  • Zucchero semolato

  • Foglioline di menta o di pasta di zucchero

Per la crema al cioccolato

Ingredienti

  • 2 uova intere

  • 4 cucchiai di zucchero (circa 80 g)

  • 4 cucchiai di farina (circa 40/50 g)

  • 500g di latte

  • 200g di cioccolata fondente

Preparazione

Sbattete i tuorli con lo zucchero, unire la farina e l’amido di mais e pian piano il latte, mettere sul fuoco e non appena inizierà ad addensare unire il cioccolato fatto a pezzetti, mescolare bene e fare raffreddare.



Preparazione

Sbattere in una ciotola le uova con lo zucchero, unire il burro ammorbidito e per ultimo la farina con il lievito, impastare e aggiungere il latte, fino ad ottenere un impasto morbido. Con le mani leggermente infarinate formare tante palline di circa 15 g l’una. Metterle ben distanziate in una leccarda rivestita con carta forno e cuocerle in forno già caldo a 180° se statico o 170° se ventilato per circa 15/20 minuti, dovranno cuocere senza colorirsi.

Una volta che le semisfere saranno cotte, prima che si raffreddino completamente, scavare leggermente con un cucchiaino, e riempire con la saccapoche o con un cucchiaino di crema. In alternativa si può usare nutella o marmellata. Richiudere con un'altra semisfera, fare aderire bene. Preparate due ciotole, una con il liquore alchermes e l’altra con lo zucchero semolato. Una volta pronte bagnarle nell'alchermes, immergendole ed estraendole velocemente, e poi passarle nello zucchero. Si possono appoggiare su dei pirottini di carta e guernire con delle foglioline di pasta di zucchero o di menta.

Si conservano in un luogo fresco per un paio di giorni, ma le cupolette di biscotto possono essere preparate in anticipo, conservate in una scatola di latta e poi farcite qualche ora prima di servirle.

31 visualizzazioni

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Conosci l'altra mia pagina FACEBOOK? No? Allora vai a vederla!

© 2017 by Anna Ronca created with Wix.com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

  • Youtube
  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Pinterest Social Icon