• Lannaronca

Marmellata di limoni con scorzette


Oggi sperimento la marmellata di limoni, deliziosa, fresca, non troppo zuccherata e con quel retrogusto pungente che la rende unica. È perfetta per la colazione, ma ottima anche per farcire torte e crostate, ha un profumo ...

Come sempre uso la pectina in proporzione 2:1, così da mantenere intatti colore e sapore, unico difetto, ma non per tutti, è venuta un po' aspra, penso che la prossima proverò ad aggiungere un po' più di zucchero. Provatela e raccontatemi se è così anche per voi!


Ingredienti

  • 500 g di zucchero semolato

  • 900 g di limoni non trattati

  • 50 g di scorza di limoni

  • 1 busta di Fruttapec 2:1



Preparazione

Tagliare a listarelle fini la scorza di 4-5 limoni fino a raggiungere 50 g, stare molto attenti a non prendere la parte bianca che è amarissima. Mettere le listarelle in un pentolino con 50 g di zucchero e 150 ml di acqua e far bollire a fuoco basso per 10 minuti circa. Lasciare raffreddare e buttare via l’acqua. Sbucciare bene tutti i limoni, tagliarli a pezzi fini e passarli al passaverdura con i buchi grossi oppure, come ho fatto io tagliare a pezzi grossolani. Mettere la polpa di limoni in una pentola alta Mescolare il Fruttapec 2:1 con lo zucchero, aggiungerlo a freddo ai limoni passati e iniziare la cottura. Dopo che avrà bollito un paio di minuti, se in precedenza non si è usato il passaverdura, frullare velocemente con il minipimer ad immersione ed aggiungere le scorzette raffreddate. Far bollire in tutto per altri 8/10 minuti a fuoco vivace, sempre mescolando. Togliere la pentola dal fuoco e mescolare per 1 minuto, facendo dissolvere la schiuma. Valutare la consistenza della marmellata facendo la prova del piattino, quindi versarla ancora bollente in vasetti sterilizzati. Chiudere ermeticamente e capovolgere i vasetti per 5 minuti. Fare attenzione a togliere tutti i semi che in genere sono tantissimi e molto fastidiosi, ma se non si riesce, si possono recuperare a fine cottura, prima di invasare la marmellata, perché salgono a galla e basta una ramina per toglierli.



38 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Conosci l'altra mia pagina FACEBOOK? No? Allora vai a vederla!