• Lannaronca

Filetti di trota al limone


Questa è una ricettina che mi sono inventata questa mattina, guardando il banco della pescheria e immaginando qualcosa di gustoso che non fosse il solito pesce alla griglia,

per poi scoprire una volta a casa, curiosando in rete che ... non mi sono inventata proprio nulla, va beh!!!

Comunque questo piatto è semplice e leggero, perfetto per ogni occasione, ma soprattutto...proprio buono!

Naturalmente potete sostituire i filetti di trota con quelli di un altro pesce a vostro piacere come ad esempio il merluzzo, il branzino, l'orata, ecc. il risultato sarà ottimo ugualmente!


Ingredienti per 2

  • 300 g circa di filetti di trota (2 belli grandi)

  • Mezzo bicchiere di vino bianco

  • 1 spicchio di aglio

  • ½ limone

  • rosmarino

  • olio extravergine di oliva

  • sale

  • pepe


Preparazione

Diliscare, eviscerare e lavare bene il pesce, poi ridurlo in filetti. Volendo si possono acquistare i filetti già pronti, è un bel risparmio di tempo. Preparare un trito di rosmarino e aglio e farvi rosolare la trota da ambo i lati con un filo di olio extravergine di oliva, prestando molta attenzione a non romperla mentre la si gira. Salare e pepare a piacimento. Unire i il vino bianco e farlo evaporare. Un paio di minuti prima di completare la cottura aggiungere il succo di limone e lasciare cuocere finché non si creerà una cremina che renderà gustosi e morbidi i filetti. Aggiustare di sale e pepe e servire a tavola ben caldo.



Alcuni consigli

  • Dopo averlo lavato, il pesce va asciugato bene prima di procedere alla cottura, in modo da ottenere una crosticina croccante e dorata che non si avrebbe se la superficie fosse bagnata.

  • Ricordarsi che la pentola deve essere già calda quando si metterà il pesce, altrimenti è probabile che si attaccherà sul fondo e non si cuocerà in modo uniforme. L’olio quindi dovrà già essere bello sfrigolante.

  • Appoggiare sempre il pesce dalla parte della pelle, che tra l'altro protegge la carne dal calore. Solo quando il lato a contatto con la padella è perfettamente cotto girare il pesce, se lo si fa prima della completa cottura di un lato è probabile che si romperà.

  • C'è chi mangia la pelle croccante del pesce, ma è molto grassa, per cui per me è meglio toglierla alla fine della cottura.

  • Quando si parla di cottura corretta del pesce, è bene sapere che le sue carni non devono mai essere cotte troppo, in questo modo saranno morbide e succose e non secche e poco saporite, come spesso capita quando si cuociono a lungo.


0 visualizzazioni

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Conosci l'altra mia pagina FACEBOOK? No? Allora vai a vederla!

© 2017 by Anna Ronca created with Wix.com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

  • Youtube
  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Pinterest Social Icon